Turnoverteam top bar



inserita il 30/04/2010 12.00
Bosca e Orlando sopra le righe
Ben 2250 bikers alla Paola Pezzo a Garda

Alla Pezzo il Bosca terzo di M1Sono sette le divise biancorossoblu,a scendere domenica a Garda in occasione della granfondo Città di Garda Trofeo Paola Pezzo. In uno spettacolare percorso di 47 chilometri si sono dati battaglia, in questa gara valevole per il circuito Fi'zi:k Veneto MTB e per il Prestigio MTB, circa 2.250 atleti fra i quali anche i migliori professionisti italiani della specialità.

Fra i nostri la parte del leone, come al solito, viene fatta da Simone Boscaini che si porta a casa pure il terzo posto di categoria arrivando 36° assoluto, su una classifica che conta piazzati prima di lui qualcosa come ventiquattro elite. Solo questo basta a dimostrare lo spessore della sua prova, in cui riesce a mettere dietro di sè tutta, ma proprio tutta, la Verona in mountain bike, compreso l'Open Agostino Andreis. Non c'era l'amico Dimitri Modesti in gara, ma siamo sicuri che Simone avrebbe dato del filo da torcere anche al Dimi.

Di notevole spessore, anche se a debita distanza dal Bosca - a 17 minuti - la prova magistrale di Paolo Orlandi, che con il 147° posto assoluto si conferma sempre uno dei più bravi de noantri. Si devono far passare altri tredici minuti prima di vedere all’arrivo Michele Pezzo, che finalmente sulle sponde del lago, ritrova il sorriso concludendo con soddisfazione la sua prova. Michele porta via di poco la terza piazza Turnover, rubandola al Fix Federico Campostrini, che conclude la sua prova a poco più di un minuto dal Pezzo, e quindi in questo caso, parlare di fiato sul collo è propriamente azzeccato, vista la paura del Pezzo per tutta la gara di essere superato da un momento all'altro dal Fix.

Ci vogliono poi altri dieci minuti per assistere all’arrivo di Marco Tenuti, che vediamo pure nella foto, e che anticipa di quasi altrettanti Diego Anselmi, che ricordiamo autore di una buona prova alla Durello. Per lui comunque una noia meccanica ad uno dei due pedali che lo ha infastidito per tutta la corsa, mentre per il Tenuti un problema di crampi nell’ultimo terzo di gara.

Chiude la fila degli arrivi Turnover Signorini Francesco, che impiega meno di tre ore per arrivare sotto lo striscione dell’arrivo.

La gara comprendere pure un tratto cronoscalato di Crero, una salita di due chilometri che ha sconvolto diverse posizioni nella classifica Turnover. Ovviamente primo sempre Boscaini con 11’58", seguito da Paolo con il tempo di 13’42". Il terzo tempo dei Turnover lo segna invece Campostrini con 15’44" che anticipa di 12" Michele Pezzo, con il quale si scambierà la posizione all’arrivo. A seguire arriva il tempo di Tenuti che impiega 16’42" a scalare il tratto, mentre si scambiano le posizioni in classifica Turnover anche Francesco e Diego, visto che il primo impiegherà 17’17" ed il secondo 17’46".

Bella la cornice a questa manifestazione offerta dai tanti stand tecnici, come la giornata che questa volta ha sorriso ad atleti ed accompagnatori con un sole eccezionale ed un clima ideale.

Da Garda è tutto il vostro Anonimo Turnover.

Commenti a questo articolo

Inserisci il tuo commento:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo Email:
Scrivi qui il tuo commento:
Domanda contro le intrusioni:
Ecco la domanda
La tua risposta:
 


RSS News | copyright | privacy | Turnoverteam.it | credits