Turnoverteam top bar



inserita il 18/10/2009 12.00
Giro sociale 2009
Eravamo circa in 45 a fare il giro, nonostante le condizioni meteo non eccelse

Il giro è finito da poco più di un'ora; le condizioni meteo non erano ottimali, considerata la temperatura all'ora di ritrovo in via Carrara a Grezzana, ma l'entusiasmo era molto alto.

L'avvicinamento alla costa del Lago di Garda ha visto aggregarsi al gruppo solo membri del team Turnover, complice un orario fortemente in anticipo rispetto al classico programma domenicale.

Giro Sociale 2009

Da Lazise in poi l'andatura è sempre turistica, ma comunque abbastanza sostenuta con i migliori del team sempre disponibili a sacrificarsi e a prendere aria, mentre chi non è molto tonico, rimane sempre nella pancia del gruppo.

Eccellente il servizio tecnico offerto dal pulmino Turnover, che effettua continuamente ricognizioni, fotografie, oltre a portare con sè tutta la scorta tecnica e alimentare nel caso di bisogno.

Solo qualche folata tra Garda e Malcesine per tanti dei nostri, che ne approfittano per liberarsi di liquidi di troppo; per il resto è spesso il Bosca, l'Avvocato e qualcun altro a dettare un'andatura, tale per cui tutti possono benissimo stare in scia, compresa la nutrita rappresentanza femminile, probabilmente un record in questa edizione del giro sociale.

La prima sosta, prevista a Passo San Giovanni, dopo aver preso il giro largo da Arco per salire a Nago, non è azzeccatissima come location, perché la temperatura è a dir poco rigida e un timido soletto non ne vuol sapere di riscaldare il nostro vestiario bello inzuppato di sudore. Tutti però approfittano per alimentarsi doverosamente con panini al prosciutto cotto e cocacole in gran quantità, visto che il chilometraggio sostenuto è già importante, ma la via verso casa è ancora molto lunga.

Giro Sociale 2009

Il trasferimento da Nago a Peri avviene invece sfruttando le tipiche condizioni della Valdadige durante la mattinata, cioè vento a leggero favore che ci spinge ben oltre Avio. Arrivati a Peri, il gruppo però si divide in due tronconi più o meno equivalenti come numero, con i "cittadini" che svoltano a destra sulla statale in direzione Verona, mentre con i "scalatori" che non prendono paura per l'ultima avversità della giornata, cioè la scalata Peri-Fosse.

La salita viene affrontata con andatura più o meno turistica ed ognuno è libero di salire col passo che vuole, coi primi che concludono in 43-44', mentre tutti gli altri sfilano dietro con un buon passo e soprattutto nessuna defezione o crisi di alcun tipo.

Siamo riusciti così a tenere fede all'impegno preso anche quest'anno, vedendo un numero eccellente di atleti allo scollinamento di Peri-Fosse senza alzare bandiera bianca ed essere costretti ad esporre il pollice per l'autostop del pulmino.

Una breve sosta a Fosse consente a tutti di tracannare l'ultima Cocacola e di prendere un altro panino, mentre l'orologio invita a non indugiare oltre e a scendere verso valle fino a Grezzana per il rompete le righe.

In attesa della pubblicazione delle foto nei prossimi giorni dell'evento, desideriamo ringraziare tutti coloro che si sono prodigati per far sì che quest'evento si potesse svolgere senza intoppi o problemi. Pertanto ringraziamo tutto lo staff Turnover per la disponibilità tecnica e umana nel sostenere il giro sociale 2009.

Commenti a questo articolo

Inserisci il tuo commento:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo Email:
Scrivi qui il tuo commento:
Domanda contro le intrusioni:
Ecco la domanda
La tua risposta:
 


RSS News | copyright | privacy | Turnoverteam.it | credits