Turnoverteam top bar



inserita il 23/09/2009 12.00
L'Avesani secondo Turnover
Fitta presenza per il nostro team e quinto assoluto sul lungo per il Bosca

Fa sempre registrare grandi numeri per i Turnover la granfondo Luca Avesani che è diventata oramai la classica veronese di fine estate, curata molto bene in tanti particolari da anni. Graziata anche quest’anno dal brutto tempo ha visto pedalare in una bella giornata di sole 15 atleti Turnover, che si sono divisi nei tre percorsi proposti dall’organizzazione.

Percorso giallo (97 km)

E' il tracciato da 97 chilometri che fa segnare la maggior presenza di casacche bianco, rosso e azzurre; sei per la precisione che elenchiamo in rigoroso ordine di piazzamento. Giuseppe Benetollo, oro Turnover, precede di circa due minuti Stefano Laiti, argento per i nostri. Si aspettano circa quattro minuti per assegnare il bronzo Turnover a Tiziano Casagrande, che anticipa di cinque minuti la medaglia di legno assegnata a Stefano Cuoghi. Chiudono la fila degli arrivati su questa distanza Michele Dusi e Luca Laiti.

Percorso verde (146 km)

Il Baldo non fa paura e a dimostrarlo, sono ben cinque nostri corridori che preferiscono affrontare la Peri-Fosse non prima di essersi sgranchiti le gambe sul cosiddetto Cavallo de Novezza, dove le pendenze sono sul 15% appena sopra il paese di Ferrara di Monte Baldo, mentre il passaggio del confine tra la regione Veneto e la provincia autonoma di Trento arriva al 19%. Un bel gruppetto quindi quello che decide di pedalare i 150 km del percorso medio - accorciati in realtà a 146 km perché non si passava in centro a Caprino Veronese - che vede conquistare l’Oro Turnover a Pietro Martello che impiega 5 ore e 12 minuti per passare sotto lo stricione dell’arrivo. Anticipa comunque di solo tre minuti la bella prova di Paolo Orlandi che si aggiudica la medaglia d’argento. Bella la prova di Paolo che ricordo lo scorso anno impegnato sul tracciato lungo. C’è da aspettare un filino per assegnare il bronzo a Marco Tenuti, autore di una buona prova alla sua prima esperienza su strada e che sacrifica in parte la sua prova per aiutare e fare da gregario all’amico Radu del team Cicli Tagliaro, vittima di foratura al chilometro 15. A lui oltre al bronzo anche il premio fair play per la sportività dimostrata. La medaglia di legno viene appesa al collo di Paolo Cantieri che completa la prova in poco più di sei ore. Chiude la fila dei piazzati Adriano Masiero, mentre non abbiamo notizie di Silvia Rossi, che vede il via in Piazza Bra e che transita a Ponte Catena con un paio di minuti di distacco dal plotone appena partito. Forse per lei problemi fin dal chilometro zero? Ancora non sappiamo.

Percorso rosso (180 km)

Se il Baldo non ha fatto paura, nemmeno i 1.500 metri di quota di San Giorgio sono stati un problema per tre nostri atleti, che dopo il tratto al 19% e la cronoscalata Peri-Fosse hanno pensato di deaffaticare la gambe con un po’ di salita in più. Tanto cuore e tanta grinta per questo trio che si divide le nostre medaglie virtuali del team: Boscaini è autore di una prova eccezionale, sempre in linea con le sue doti, si piazza quinto assoluto ed è medaglia d’oro Turnover. Non da meno comunque la prova dei due altri nostri atleti che portano a casa il 26esimo posto assoluto con Silvano Libelli, argento Turnover, e la 70esima piazza con Stefano Rancan, che si merita il bronzo per i Turnover.

A livello di classifica di società, Turnover si classifica addirittura settima assoluta con 1325,61 punti e quindi è annoverata come una delle squadre più rappresentate e rappresentative di Verona e provincia negli eventi che contano, nonostante la presenza quasi esclusiva di amatori D.O.C. Un totale quindi di 14 uomini e una donna che onorano al meglio anche la memoria di Luca Avesani: "Bravi ragazzi: tutto il team applaude e ringrazia per la vostra partecipazione".

Commenti a questo articolo

Inserisci il tuo commento:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo Email:
Scrivi qui il tuo commento:
Domanda contro le intrusioni:
Ecco la domanda
La tua risposta:
 


RSS News | copyright | privacy | Turnoverteam.it | credits