Turnoverteam top bar



inserita il 01/05/2011 12.00
A forza di "pache", è fuga
Un magistrale Fabietto, nonostante l'acido lattico, mette a segno la fuga nella quarta tappa del Giro di Sardegna 2011

La quarta tappa, dalla riunione pomeridiana dell'organizzazione, è stata definita come tappa dura, nonché antipasto di salite che sarebbero venute sulla sesta tappa.

Nel secondo meeting, quello interno al team durante la cena, il Bosca diceva le stesse cose del giorno precedente: "Fabietto sei andato bene". Se ve la devo dire tutta, le mie gambe non la pensavano proprio così. Mi sentivo da buttare e sicuro che il mattino seguente sarei affondato nella stanchezza di una gara a tappe così impegnativa. Pane, quattro etti de Nutella sopra e già in griglia... la notte era volata...

Il Bosca a premiazione Partenza controllata per 15 km, pronti attenti, e mi ritrovo a far quello che non capisci di aver fatto, go messo dentro il 12 ed ho scattato in faccia a tutto il gruppo, senza tanto pensarghe...

Ripreso dopo poco, e mo.... mo un'altra volta il 53/12 a tutta, un paio mi seguono.... ma anche se si va a 50, il groppo non perdona e veniamo ripresi...

Passa meno di un minuto e ci riprovo ancora, un'altra "paca" e stavolta uno... due, poi tre e cinque corridori sulle mie ruote ed è fuga vera! Siamo in dieci, poche parole, tutti mani sotto cambi stretti e regolari e la velocità costantemente sfiora i sessanta, robe da non crederci! Per 70 km forse più, il Fabietto ha portato fuori una fuga magistrale, costringendo i gregari da Max lelli ad una rincorsa disperata (cosa che poi mi ha raccontato il capitano).

A metà dell'ultima salita di Busachi siamo stati ripresi, ma ormai la tappa era salva, le salite dure erano finite e bastava poco e il traguardo sarebbe arrivato.

Mi sono incollato ai primi mostri del pedale capitano in primis per farmi portare a pochi chilometri dall'arrivo, per vedere lo spettacolo che valeva tutta la giornata!

Il Bosca fresco, riportato in testa da altri, e vederlo scattere a 10 dalla fine ed andare a concludere secondo assoluto!

Tappone esagerato, per strategia e forma agonistica, in due emo meso in baracca i 30 e passa gragari degli altri team.

Cosi il finale:

1 ZOETEMELK KARL B 1/40 EQUIPE CAMPIONISSIMO 2:53:57.10 39,67 km/h
2 BOSCAINI SIMONE B 2/40 TURNOVER-STUDIOREHAB 02:53:57.30 39,67 km/h
3 ELLIOTT MALCOLM E 1/28 EQUIPE CAMPIONISSIMO 02:53:57.40 39,67 km/h
...
27 FALAVIGNA FABIO B 7/40 TURNOVER-STUDIOREHAB 02:54:46.55 39,48 km/h

Altimetria quarta tappa Giro Sardegna 2011

Commenti a questo articolo

Inserisci il tuo commento:
Il tuo nome:
Il tuo indirizzo Email:
Scrivi qui il tuo commento:
Domanda contro le intrusioni:
Ecco la domanda
La tua risposta:
 


RSS News | copyright | privacy | Turnoverteam.it | credits